MELATONINA: l’ormone della longevità

Un ormone che rallenta il processo di invecchiamento potrebbe essere il segreto della giovinezza. Si chiama melatonina.

Da Teodor Tabarcea

Un ormone che rallenta il processo di invecchiamento potrebbe essere il segreto della giovinezza. Si chiama melatonina.

La melatonina è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale o epifisi che, dopo aver raggiunto il flusso sanguigno, viene trasportato alle cellule; La secrezione di melatonina è massima di notte, ma il suo rilascio è influenzato da altri fattori, come lo stile di vita.

La quantità maggiore viene secreta tra 1 e 3 anni perché è il periodo in cui dormiamo di più, tra 12 e 14 ore; con l’età, la quantità di melatonina diminuisce. Gli specialisti raccomandano di reintegrare le nostre riserve di melatonina mangiando uva, mais, orzo, pomodori, banane e avena.

Durante il riposo, la melatonina inizia a funzionare, impedendo agli ormoni energetici di essere attivi in modo che il corpo possa rigenerare le sue risorse. La melatonina inibisce l’attività cosciente del cervello bloccando la capacità di concentrazione e pensiero; rimuove anche ossigeno e sostanze nutritive dal tessuto muscolare e da altre cellule in modo che l’attività fisica non sia più possibile.

Un altro ruolo della melatonina è quello di rallentare la funzione del cuore e degli altri organi vitali esercitando un effetto restrittivo sui vasi sanguigni degli arti inferiori e superiori; quindi il sangue viene spinto dalle estremità agli organi vitali, la frequenza cardiaca rallenta e la pressione sanguigna diminuisce considerevolmente. Per questo motivo, anche i pazienti ipertesi beneficiano di una pressione sanguigna normale durante il sonno.

La melatonina provoca anche una diminuzione della temperatura corporea interna percepita nell’intervallo di tempo 2-4 del mattino sullo sfondo della privazione di sangue dalle estremità. Per un corpo sano, la temperatura aumenta fino a 3 gradi centigradi durante il giorno dopo la scomparsa degli effetti della melatonina.

Oltre ai fattori di rischio che portano al diabete di tipo 2, come obesità, storia familiare, cattiva alimentazione e stile di vita sedentario, è stato osservato che durante uno studio di 12 anni le donne che non avevano il diabete avevano un livello più alto di questo ormone; i ricercatori hanno concluso che una bassa secrezione di melatonina quasi raddoppia il rischio di diabete.

Numerosi studi hanno dimostrato che l’assunzione di integratori di melatonina 30-60 minuti prima di coricarsi, combatte l’insonnia e migliora la qualità del sonno. È un integratore adatto per coloro che si svegliano di notte e per coloro che si addormentano con difficoltà. La somministrazione di integratori di melatonina è raccomandata anche a coloro che lavorano in turni notturni per regolare il ritmo circadiano in caso di scalabilità di tempo e a coloro che affrontano affaticamento cronico a causa di ripetute privazioni del sonno.

Ecco gli effetti documentati della melatonina:

• Supporta la funzione immunitaria;

• Ha effetti antinfiammatori, analgesici e anticonvulsivanti;

• Ha anche un discreto effetto anticoagulante;

• Riduce i livelli di colesterolo nel sangue, contrastando le malattie degenerative del cuore;

• Stabilizza il livello glicemico, con un effetto ipoglicemizzante (importante nei diabetici);

• Protegge dagli effetti dello stress;

• Aumenta l’adattabilità del corpo ai cambiamenti di fuso orario e aiuta il corpo a riprendersi molto più velocemente dopo lunghi voli su diversi meridiani;

• Combatte efficacemente l’insonnia, aumentando significativamente la durata del sonno;

• Normalizza il livello plasmatico di zinco all’età ascendente;

• Stimola e mantiene la funzione sessuale;

• Ripristina i ritmi ormonali della menopausa;

• Combatte l’osteoporosi;

• La funzione tiroidea viene ripristinata nell’ipotiroidismo;

• Stimola la produzione dell’ormone della crescita (recupero dopo l’allenamento);

• Stimola la crescita delle cellule del midollo osseo e quindi migliora la funzione ematopoietica (produzione di cellule del sangue);

• È un forte agente antitumorale;

• La melatonina attenua il sintomo premestruale;

• Controlla il rilascio di ormoni sessuali femminili, nonché l’inizio del ciclo mestruale o della menopausa;

• La melatonina tratta le emicranie; è molto utile nella prevenzione e nel trattamento dell’emicrania. La ricerca ha dimostrato che l’ormone aiuta a ridurre la frequenza e l’intensità di tali spiacevoli mal di testa;

Gli studi dimostrano che la melatonina è un antiossidante 2 volte più potente delle vitamine C, E e beta-carotene, inoltre è l’unico antiossidante in grado di entrare in ogni cellula del corpo. Gli esperti affermano che oltre 100 malattie degenerative sono associate a una ridotta capacità antiossidante del corpo: questi includono l’artrosi, il morbo di Parkinson, la degenerazione maculare e la cataratta, inoltre la melatonina può proteggerci dal cancro.

• Cipolle, riso, ciliegie e vino non dovrebbero mancare nel piano alimentare delle persone che vogliono mantenere la giovinezza più a lungo. I ricercatori hanno misurato la quantità di melatonina nella buccia di 8 varietà di uva e hanno scoperto che la più grande quantità di questo ormone si trova nell’uva chiamata nebbiolo.

Studi statistici sui longevi attualmente attivi, monaci tao e shaolin, mostrano che vanno a letto subito dopo il tramonto e si svegliano presto la mattina, ma la stragrande maggioranza di loro diventano centenari associando il principio di salute chiamato riposo, una dieta vegetariana e un programma giornaliero di intenso esercizio fisico anche in età avanzata.

Concludo con una piccola guida per aumentare la secrezione di melatonina in modo ottimale ed implementarla nel tuo stile di vita.

Quando desideri assumere la melatonina dal cibo, è necessario tener presente che la cottura ad alte temperature o mediante fermentazione influisce sulla quantità disponibile della sostanza; prova idealmente a mangiare cibi, con contenuto di melatonina, fresca non processata.

La produzione di melatonina è completamente bloccata se mangi la sera prima di coricarti. L’alimentazione (deglutizione di qualsiasi tipo) deve essere interrotta dopo le 18:00. Mangiare carboidrati raffinati (zucchero senza minerali e vitamine = pane, lecca-lecca, coca cola, succo chimico, wafer) in particolare è un disastro per la produzione di qualsiasi ormone e antiossidante.

Per ottenere una produzione ottimale di melatonina è preferibile che vai a letto prima delle 22:00 e dormire in una stanza senza luce (oscurità totale). Sono stati fatti esperimenti, e coloro che dormono con la luce esposta sulla pelle sotto le ginocchia (non necessariamente sugli occhi) non producono melatonina. Qualsiasi esposizione alla luce del corpo durante la notte blocca la produzione di melatonina. La luce blu del computer e dei LED è la più dannosa, ha il più forte effetto di arresto.

Le migliori fonti di melatonina in natura sono verdure verdi, semi, noci e frutta.

In questo articolo hai capito che l’invecchiamento può essere rallentato attraverso l’introduzione e la secrezione di agenti antiossidanti nel nostro corpo e per di più hai scoperto l’antiossidante più potente ed efficiente.

Ci vediamo al prossimo articolo per il miglioramento del tuo stile di vita.

A presto!

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.