Sedentarismo, come ci influenza e come può essere combattuto

Lo stile di vita sedentario danneggia gravemente la silhouette! Questo è quello che tutti sanno.

Da Teodor Tabarcea

Lo stile di vita sedentario danneggia gravemente la silhouette! Questo è quello che tutti sanno. Sentiamo sempre più spesso dagli esperti che ciò influisce sulla nostra salute, ma ciò che non abbiamo scoperto finora è che possiamo perdere la vita seduti su una sedia.

La mancanza di esercizio predispone all’obesità, alle malattie cardiovascolari ma anche ai problemi del sistema osteo-artro-muscolare.

Oggi la tecnologia è molto avanzata e, allo stesso tempo, non avviene la promozione del movimento o dell’attività all’aperto, il numero di persone sedentarie sta crescendo. In ufficio, a casa, a scuola, davanti alla TV o al computer, al volante, ci sediamo tutti più di quanto dovremmo ogni giorno.

Gli studi dimostrano che le persone che trascorrono la maggior parte del loro tempo seduti sono inclini ad aumento di peso, infarto e morte precoce; inoltre, lo stile di vita sedentario colpisce le ossa e le articolazioni. Prima di tutto, le ginocchia subiscono una maggiore pressione a causa dell’eccesso di peso, aumentando in questo il rischio di artrosi.

Anche a causa della mancanza di movimento, la densità ossea diminuisce e aumenta il rischio di danni a legamenti, tendini e ossa. Il tono muscolare diminuisce e questo può portare a mal di schiena, diminuzione della forza e capacità di svolgere determinate attività. Allo stesso tempo, lo stile di vita sedentario favorisce l’installazione dell’artrite perché la mancanza di esercizio fisico contribuisce alla riduzione della produzione di liquido sinoviale che non è più distribuita nella cartilagine e nelle articolazioni.

Gli ultimi studi sul campo mostrano che più di 4 ore al giorno trascorse ininterrottamente su una sedia ci colpiscono molto, anche quelli che cercano di correggere la situazione con qualche movimento alla fine della giornata; dopo 4 ore di seduta il corpo inizia a trasmettere segnali dannosi, dicono gli esperti, il che spiega ulteriormente che i geni che regolano la quantità di glucosio e grasso nel corpo smettono di funzionare.

Lo stile di vita sedentario aumenta quindi il rischio di malattie metaboliche come il diabete o le malattie cardiovascolari e, ultimo ma non meno importante, anche la psiche è colpita, a volte con disturbi del sonno.

Quando restiamo seduti troppo a lungo, i muscoli sono colpiti in primo luogo, la loro attività essendo quasi zero, il che porta a una diminuzione del tono muscolare nei muscoli addominali, che normalmente hanno il ruolo di sostenerci in posizione eretta; anche per coloro che fanno attività fisica quotidianamente, una posizione prolungata nella stessa posizione è dannosa.

Thimoty Armstrong, uno specialista di educazione fisica presso la World Health Organization, avverte che potremmo trarre maggiori benefici dal movimento che facciamo se lo dividiamo durante il giorno e non solo se lo pratichiamo alla fine della giornata, come spesso accade, con le persone che lavorano negli uffici e vanno in palestra dopo il lavoro.

Uno studio canadese su un campione di ben 17.000 volontari ha dimostrato che le persone che siedono per diverse ore al giorno sono a rischio di morte prematura, indipendentemente dal fatto che fanno attività fisica o meno.

Cosa fare?

  • Non lasciare passare più di un’ora in ufficio senza alzarti dalla sedia e allentare la tensione dei muscoli e delle articolazioni;
  • fare una pausa di 10 minuti ogni ora: scendere e salire le scale, raddrizzare la schiena o fare brevi passeggiate fuori dall’ufficio per alcuni minuti con un passo sostenuto, se il tempo lo consente.

Ci sono anche molti esercizi che possiamo fare a casa, e per alcuni non abbiamo bisogno di attrezzature o pesi. Prima di tutto, è molto importante eseguire un riscaldamento prima di qualsiasi attività fisica al fine di attivare il metabolismo e le reazioni chimiche nel corpo, necessarie per evitare uno stiramento muscolare, una distorsione o una lussazione, in modo da avere un corpo il più preparato e reattivo possibile.

Qui può sicuramente aiutarci e risolvere questo problema la piattaforma di allenamento e alimentazione IMP trainer, che è nata per aiutare le persone ad allenarsi come, dove, quando e con chi vogliono e migliorare il proprio stile di vita .

Ecco alcuni parametri che ci aiutano a determinare se siamo sedentari:

  • soffriamo di obesità ma non facciamo una passeggiata di 60 minuti ogni giorno, o altre forme di movimento nel parco o nella foresta;
  • non facciamo attività fisica almeno 15 minuti al giorno;
  • non pratichiamo 90 minuti di esercizio fisico per 2-3 volte alla settimana;
  • non siamo in grado di correre un chilometro senza crollare a causa della fatica;
  • quasi l’80% del nostro tempo guardiamo la TV, il computer e lo smartphone;
  • viaggiamo e ci muoviamo solo con l’auto.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) avverte che una media di quasi 3 milioni di morti all’anno sono causati dalla mancanza cronica di esercizio fisico; secondo le stime, lo stile di vita sedentario è al quarto posto tra i principali fattori di rischio al mondo per la morte. Nel 2002, è stato stimato che lo stile di vita sedentario era responsabile di 1,9 milioni di morti ogni anno a livello globale; Attualmente, lo stile di vita sedentario rappresenta una media annuale di circa 3,2 milioni di decessi, il che rappresenta un aumento di quasi il 70% del numero di decessi.

Gli avvertimenti emessi dall’OMS sono motivati da una pericolosa realtà: è evidente la tendenza dell’umanità ad adottare uno stile di vita sedentario soprattutto nei paesi ricchi e sviluppati e, peggio ancora, è che questo stile di vita è comune per bambini, adolescenti e giovani. Queste categorie della popolazione soffrono di dipendenza da computer; fanno i compiti, fanno gli esami e risolvono i problemi quotidiani con l’aiuto del computer, e fanno anche delle pause in compagnia del computer, tranne che per qualche ora di sonno. Le conseguenze sono drammatiche (ne ha già parlato Ivan M.P. in questo articolo {collegamento articolo “Sport e Corretta Alimentazione”}).

I ricercatori di Harvard avvertono che lo stile di vita sedentario è dannoso per l’organismo quanto il tabagismo e che l’80% dei casi di malattie cardiovascolari è causato da una dieta squilibrata, dallo stile di vita sedentario e dal fumo.

Alzati dal letto, dal divano o dalla sedia in cui stai sedendo in questo momento per leggere questo articolo e muoviti, attivati, fallo per la tua salute fisica e mentale, perché ami te stesso.

Se sei arrivato così lontano in questa lettura, significa che tieni a te stesso; quindi ci vediamo nel prossimo articolo per aiutarti a migliorare il tuo stile di vita.

Ti auguro una buona giornata.

Teodor Tabarcea

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.