L’allenamento e gli sport da combattimento

Qual è il modo migliore per allenare un atleta di sport da combattimento? Dedicarsi alla tecnica o puntare sulla preparazione fisica?

Qual è il modo migliore per allenare un atleta di sport da combattimento?

Dedicarsi alla tecnica o puntare sulla preparazione fisica?

Negli ultimi anni la preparazione degli atleti di questi sport è cambiata radicalmente, soprattutto nel nostro paese.

Per esempio nel pugilato molti allenatori, fino a pochi anni fa, credevano che i pesi facessero perdere velocità e rapidità ai loro allievi.

Probabilmente perchè vedevano come culturisti tutti coloro che prendevano in mano un peso maggiore di 3kg.

Adesso questo ci fa ridere perchè abbiamo ben nota la differenza tra questi due sport.

La formula era semplice:

Pesi —> ipertrofia muscolare —> lentezza.

Ovviamente questa idea è di una banalità incredibile, basta osservare l’uomo più veloce del pianeta, Usain Bolt: 195 cm per 98 kg di muscoli.

Per raggiungere dei risultati bisogna saper applicare dei protocolli di allenamento adeguati e bisogna impostare una programmazione ben precisa.

Questo non viene capito dalla maggior parte degli allenatori che pensa di poterlo fare autonomamente quando invece dovrebbe rivolgersi ad un preparatore atletico.

Altra stupenda metodologia di allenamento è il riuscire a reggere a molte riprese di sparring o sacco per poter eccellere nella competizione che ne richiede solo 3.

Un po’ come chiedere di correre per 120 km ad un maratoneta che deve fare “solo” 42 km in gara.

Molto logico direi!

Fino a non molti anni fa gli allenamenti erano composti da:

  • Corda (molte riprese).
  • Sacco (molte riprese).
  • Qualche ripresa di vuoto con o senza pesetti.
  • Pochissima tecnica.
  • Circuiti improvvisati senza nè capo nè coda.

I fortunati agonisti in più facevano questo:

  • Sparring (con tanta forza e poca intelligenza).
  • Scatti di corsa (un HIIT semplificato ma forse una delle poche cose utili).
  • Tanti km di corsa (per perdere peso e fare fiato).

Abilitazione e progressione.

Per far funzionare al meglio un sistema occorre abilitare il sistema stesso. In questo caso il sistema è il nostro corpo e per farlo funzionare al meglio dobbiamo abilitarlo.

Sono 3 le principali fasi:

  • Pre-abilitazione, per prevenire i rischi di infortunio.
  • Allenamento.
  • Ri-abilitazione, per ritornare alla normale funzione e ridurre i rischi di ulteriori infortuni.

Tutto questo si ottiene lavorando su segmentazioni, progressioni e regressioni di esercizi opportunamente scelti e sono concetti che si sposano molto bene con il famoso functional training.

La potenza è nulla senza controllo.

A questo punto parliamo della parte meno nota a tutti, il lavoro sulla centralina di questa fantastica macchina che è il nostro corpo.

  1. Riflessi, non è vero che l’unico modo per allenarli è andare sul ring e fare sparring prendendo un mare di pugni in faccia.
  2. Capacità di restare lucidi quando si è sotto stress e quando ci manca l’ossigeno.
  3. Allenamento della visione periferica, che è più sensibile ai movimenti anche minimi.
  4. Reattività muscolare, importantissima per i cambi repentini di direzione.
  5. Propriocezione, sapere dov’è e cosa sta facendo ogni parte del tuo corpo in un determinato momento.
  6. Cinestesia, la sensibilità muscolare al movimento.
  7. Respirazione, che introduce la giusta miscela di ossigeno nel nostro corpo.
  8. Condizione mentale, una sorta di programmazione per l’ottimizzazione delle performance.

Conclusione.

Di ognuno di questi punti potremmo parlare per ore, ma lo faremo nei prossimi articoli.

Questa è una spiegazione molto sommaria di come si è evoluta la preparazione degli atleti negli sport da combattimento in pochi anni, per questo se vogliamo iniziare a praticare un certo tipo di sport o vogliamo fare intraprendere il percorso ai nostri bambini, è importante affidarsi ad un professionista che abbia a cuore, prima di tutto, la salute dei suoi allievi.

Ciao.

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.