Zucchero: la tossina che accorcia la tua vita

Tutti sanno che lo zucchero ci rende più grassi e ci distrugge i denti, ma ultimamente medici e specialisti hanno iniziato a suonare l'allarme.

Da Teodor Tabarcea 

Tutti sanno che lo zucchero ci rende più grassi e ci distrugge i denti, ma ultimamente medici e specialisti nel campo della medicina hanno iniziato a suonare l’allarme per questo dolce che rappresenta più che delle calorie vuote, essendo in realtà una vera tossina e la principale causa di gravi malattie del mondo industrializzato.

In 3 parole “lo zucchero uccide“. Questo è il messaggio degli specialisti.

Se ci pensi, lo zucchero è un ingrediente relativamente nuovo. I tuoi antenati sono riusciti a vivere senza di esso per migliaia di anni, la produzione industriale di zucchero è iniziata solo negli anni ’80, ma l’appetito dell’industria alimentare è cresciuto rapidamente in modo tale che, se all’inizio del XX secolo in tutto il mondo venivano consumate 8 milioni di tonnellate di zucchero all’anno, oggi la stessa quantità, viene consumata in circa … ATTENZIONE! … solo 2 settimane; e questo cambiamento globale nell’alimentazione non poteva essere limitato sulla salute della popolazione.

Dopo che scienziati e medici hanno iniziato a suonare l’allarme, i politici hanno anche proposto di tassare lo zucchero, simile al tabacco e all’alcool; questo è un altro dettaglio che logicamente ti fa ricorrere a una domanda: quanto è grande il pericolo?

Lo zucchero può avere effetti dannosi sul metabolismo e può contribuire a tutti i tipi di malattie. Nelle quantità in cui viene consumato oggi, nei paesi industrializzati, lo zucchero è la tossina che sta alla base di molte malattie, dai problemi cardiaci, al cancro; malattie che uccidono un numero molto elevato di persone. Questa è la conclusione raggiunta, a seguito di numerosi studi condotti negli ultimi anni, da uno specialista in endocrinologia e obesità infantile in America; Il Dr. Robert Lustig è professore presso la School of Medicine della University of California, una delle più prestigiose scuole di medicina degli Stati Uniti.

Lo zucchero raffinato, cioè il saccarosio, è costituito da una molecola di glucosio e una molecola di fruttosio, con una miscela del 50% – 50%. Nel caso dello sciroppo di mais, il fruttosio rappresenta il 55% della miscela e il glucosio il 45%; Il fruttosio è quasi due volte più dolce del glucosio, essendo l’elemento che differenzia lo zucchero dagli altri alimenti ricchi di carboidrati, come pane e patate.

Più fruttosio contiene una sostanza, più essa sarà dolce. Lustig spiega che nel nostro corpo le 2 sostanze vengono metabolizzate in modo diverso con effetti diversi; la prima cosa che vuole chiarire, in termini di zucchero, è che non importa che lo zucchero siano calorie vuote, non ha nulla a che fare con le calorie, lo zucchero è veleno, dice lo specialista.

Il fruttosio è più tossico del suo equivalente calorico. Il glucosio viene metabolizzato da ogni cellula del tuo corpo mentre il fruttosio viene metabolizzato in gran parte dal fegato; un altro aspetto importante è la velocità con cui vengono consumate queste calorie. Ad esempio, se lo zucchero viene consumato in forma liquida, una maggiore quantità di fruttosio raggiungerà il fegato in breve tempo, il che influenzerà il modo in cui viene metabolizzato. Quando consumiamo una grande quantità di fruttosio in pochissimo tempo, il che è facile da fare attraverso l’assunzione di liquidi, il fegato trasforma il fruttosio in grasso. Ciò facilita l’emergere dell’insulino-resistenza, riconosciuta oggi come la principale causa di obesità, diabete di tipo 2 e altre malattie cardiache.

Finora hai mangiato fruttosio in piccole quantità, da frutti che contengono fibre e rallentano l’assorbimento e vengono consumati più lentamente a causa della loro consistenza; ma ora possiamo produrre zucchero e sciroppo di fruttosio a buon mercato, quindi puoi consumarne enormi quantità, spiega Lustig; e questo ti uccide.

Una delle prime persone a notare l’effetto dannoso dello zucchero è stato il medico canadese Frederick Banting. Banting sospettava che lo zucchero causasse il diabete, perché questa malattia era estremamente rara nelle popolazioni che non consumavano zucchero e diffusa in quelle in cui lo zucchero faceva parte dell’alimentazione quotidiana.

Il pancreas secerne insulina, un ormone essenziale che metabolizza gli zuccheri nel corpo. Dopo ogni pasto il corpo reagisce al cibo consumato, secernendo insulina soprattutto come reazione al consumo di carboidrati, per mantenere i livelli di zucchero nel sangue. Quando le cellule diventano resistenti all’insulina, il pancreas produce più insulina per controllare i livelli di glucosio nel sangue. Se l’aumento della produzione di insulina non riesce a controllare i livelli di zucchero, la persona si ammala, anche se l’aumento della produzione di insulina non porta allo sviluppo del diabete, un aumento dei livelli di questo ormone nel corpo ha conseguenze negative, tra cui un aumento dei livelli di trigliceridi nel corpo e nel sangue, ipertensione e molti altri disturbi che portano il nome di sindrome metabolica; questo è spesso il primo passo verso le malattie cardiovascolari.

Quando assumi un alto livello di fruttosio, il tuo fegato è sovraccaricato, quindi esso lo trasforma in grasso; parte di questo grasso raggiunge il flusso sanguigno, generando colesterolo LDL. Nel tempo, questo colesterolo forma placche che bloccano le arterie e causano attacchi di cuore.

Questo potrebbe spiegare perché il diabete, le malattie cardiache e l’obesità sono oggi vere epidemie del mondo industrializzato. Le statistiche sul consumo di zucchero sono scioccanti: un americano consuma in media 59 chilogrammi di zucchero all’anno … l’effetto è visibile, quasi il 70% degli americani è in sovrappeso e la metà è obesa.

Oltre a promuovere l’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari, il consumo di zucchero aumenta anche il rischio di sviluppare il cancro. Questa è la conclusione raggiunta da Lewis Cantley, professore alla Harvard University e anche direttore dell’Israel Medical Cancer Center.

Un terzo dei tumori più comuni, incluso il carcinoma mammario e del colon, presentano recettori dell’insulina sulla loro superficie. L’insulina si attacca a questi recettori e invia un segnale al tumore per consumare glucosio, spiega Cantley. Quando beviamo e mangiamo zucchero, provoca un improvviso aumento dei livelli di insulina nel corpo, che può fungere da catalizzatore per il cancro. Secondo le Nazioni Unite, per la prima volta nella storia umana, i disordini alimentari cronici, come le malattie cardiache, il diabete e il cancro, uccidono più persone delle malattie infettive.

Gli ultimi dati mostrano che 35 milioni di persone muoiono ogni anno per queste malattie; anche in tutto il mondo il numero di persone obese è molto più alto del numero di persone malnutrite. Queste preoccupanti statistiche possono essere spiegate dal fatto che il consumo mondiale di zucchero è triplicato negli ultimi 50 anni; Robert Lustig afferma che gli effetti dannosi dello zucchero sono una crisi di salute pubblica, motivo per cui ritiene che lo zucchero debba essere trattato esattamente come il tabacco e l’alcool.

Lo zucchero aggiunto non contiene nutrienti essenziali, ma fa male ai denti: probabilmente l’hai già sentito 1 milione di volte prima, ma vale la pena ripeterlo. Gli zuccheri aggiunti, come lo zucchero e lo sciroppo di mais ricco di fruttosio, contengono molte calorie senza nutrienti essenziali, motivo per cui vengono chiamate calorie vuote; nello zucchero non ci sono proteine, grassi essenziali, vitamine o minerali, solo energia pura. Quando le persone consumano fino al 10-20% di calorie sotto forma di zucchero, o più, questo può diventare un grave problema e contribuire alla carenza di nutrienti; lo zucchero è anche molto dannoso per i denti, in quanto fornisce energia facilmente digeribile per i batteri in bocca.

ADESSO FAI ATTENZIONE… LEGGI ATTENTAMENTE QUELLO CHE SEGUE

A causa dei suoi effetti sugli ormoni e sul cervello, lo zucchero ha effetti unici nel promuovere il grasso. Non tutte le calorie sono uguali, vari alimenti possono avere effetti diversi sul nostro cervello e sugli ormoni che ne controllano l’assunzione. Gli studi dimostrano che il fruttosio non ha lo stesso effetto sulla sazietà, cioè il potere di controllare la fame, come il glucosio.

In uno studio, le persone hanno bevuto acqua dolcificata con fruttosio o dolcificata con glucosio. Di conseguenza, coloro che bevevano fruttosio avevano meno attività nei centri di preparazione del cervello e avevano fame; c’è anche uno studio che mostra che il fruttosio non diminuisce tanto, quanto il glucosio, il cosiddetto ormone della fame “grelina”. Nel tempo, questo può portare ad un aumento delle calorie, a causa del fatto che quelle calorie nello zucchero non sono così efficaci. Conclusione: il fruttosio non provoca sazietà nel cervello, né una riduzione dell’ormone della fame, la grelina, nella stessa misura del glucosio; poiché provoca un rilascio massiccio di dopamina nel cervello, lo zucchero crea dipendenza. Come le droghe e i medicinali, lo zucchero provoca un rilascio di dopamina nel centro di compensazione del cervello; il problema con lo zucchero e altri cibi indesiderati è che possono causare un rilascio massiccio di dopamina in quantità maggiore di quella a cui siamo esposti negli alimenti presenti in natura.

Per questo motivo, le persone che sono sensibili alla dipendenza possono diventare fortemente dipendenti dallo zucchero e da altri cibi indesiderati.

Molti studi hanno esaminato il legame tra assunzione di zucchero e obesità, e hanno trovato una forte associazione statistica. Il legame più stretto è con i bambini, in cui ogni porzione giornaliera di bevande zuccherate è associata a un enorme aumento del rischio di obesità del 60%. Una delle cose più importanti che devi fare per far perdere peso a tuo figlio è ridurre significativamente l’assunzione di zucchero.

Il messaggio “tutto con moderazione” potrebbe essere una cattiva idea per coloro che sono dipendenti da cibi indesiderati, perché l’unica cosa che funziona con la vera dipendenza è la restrizione.

In conclusione, poiché lo zucchero provoca un grande rilascio di dopamina nel cervello, può causare dipendenza in molte persone. A causa degli effetti degli ormoni e del cervello, lo zucchero aumenta notevolmente il rischio di diventare sovrappeso o obesi.

Non il grasso, ma lo zucchero è ciò che aumenta il colesterolo e provoca malattie cardiache.

Per decenni, le persone hanno incolpato i grassi saturi per le malattie cardiache, che è il killer numero uno al mondo; tuttavia, nuovi studi dimostrano che i grassi saturi sono innocui. Le prove mostrano che lo zucchero, non il grasso, può essere una delle principali cause di malattie cardiache a causa degli effetti dannosi del fruttosio sul metabolismo.

Posso concludere con un pensiero con lo scopo di sensibilizzarti sull’argomento: cucchiaino dopo cucchiaino, lo zucchero potrebbe privarti di anni della tua vita indipendentemente dal fatto che il messaggio degli scienziati sarà preso in considerazione o meno dalle autorità, te puoi reagire alle prove mediche che indicano gli effetti dannosi dello zucchero. Il potere è nelle tue mani e il messaggio da ricordare è che lo zucchero è la dolcezza che accorcia le nostre vite.

Sono stato bene accanto a te in questa lettura così lunga e importante per la tua salute, sono sicuro che prenderai in considerazione quello che ho appena scritto per te, ed anche del fatto che da adesso in poi guardi con occhi diversi tutto ciò che è dolce e zuccherato.

Ci vediamo nel prossimo articolo per il “miglioramento del tuo stile di vita”.

Buona giornata!

Teodor Tabarcea, PT.

Shopping Basket