Benefici ed impieghi terapeutici dell’aglio

L’allium sativum o più comunemente aglio, è una pianta erbacea perenne, munita di bulbo, appartenente alla famiglia delle Liliacae.

Da Federica Petrelli

L’allium sativum o più comunemente aglio, è una pianta erbacea perenne, munita di bulbo, appartenente alla famiglia delle Liliacae. È diffusamente coltivato nelle regioni temperate e generalmente utilizzato come aromatizzante e medicamento terapeutico. A livello del bulbo, che costituisce la droga della pianta, sono contenuti i principi attivi che conferiscono all’aglio benefici terapeutici.

Principi attivi dell’allium sativum:

La pianta di allium sativum presenta diversi costituenti, tra i quali si annoverano zuccheri, saponosidi e alliina. Quest’ultima è il componente più rappresentativo dell’aglio fresco, e chimicamente risulta essere un composto solforato, inodore ed insapore. Apparentemente quindi, l’aglio non dovrebbe avere alcun odore particolare, ma al contrario mostra un pungente “profumo” caratteristico ed inconfondibile. E dunque come è possibile tutto questo? Il bulbo, che come detto in precedenza è la sede dei principi attivi della pianta, e quindi anche dell’alliina, quando viene sminuzzato e tagliato, attiva le allinasi, enzimi che scindono l’alliina in due composti chimici, di cui uno si trasforma repentinamente in alliicina. Questa, attraverso il processo di ossidazione, da origine ad un “ disolfuro” , ulteriore composto chimico, responsabile “ dell’essenza d’aglio”.

Proprietà ed impieghi terapeutici dell’allium sativum:

Tradizionalmente, l’aglio trova ampio utilizzo in cucina, ma sarebbe riduttivo immaginare che possa essere usato solo in ambito culinario. Difatti sono stati effettuati test sia in vitro che in vivo per dimostrare le attività terapeutiche dell’aglio, dai quali sono emerse importanti azioni antibatteriche, antifungine, ipocolesterolimizzanti, ipotriglerizzanti ed ipotensive. Ma ciò non è tutto, perché da studi epidemiologici condotti in Cina, è stato evidenziato che il consumo quotidiano di aglio porterebbe ad una sensibile diminuzione dell’incidenza del cancro allo stomaco.

Dunque l’aglio, dovrebbe essere un alleato giornaliero da inserire nel nostro piano alimentare, date le molteplici proprietà che possiede, ma chiaramente questo non significa che esso possa sostituire una terapia farmacologica antiipertensiva o antiiperlipidemica.

Non ci sono controindicazioni nel consumare l’aglio quotidianamente, ma la sua assunzione modifica l’odore della pelle e dell’alito, ed in casi rari può provocare disturbi digestivi. 

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.