I sintomi della depressione e come sconfiggerla

Con oltre 120 milioni di persone colpite in tutto il mondo, la depressione sembra prendere il controllo del mondo moderno.

Da Teodor Tabarcea 

Con oltre 120 milioni di persone colpite in tutto il mondo, la depressione sembra prendere il controllo del mondo moderno.

Puoi alleviare la tristezza immotivata, o insufficientemente motivata, facendo ricorso ad uno psicologo; a volte devi fare questo, ma non importa quanto sia grave la depressione, ci sono cose che possono farci uscire da questa situazione.

Senti parlare di depressione sempre più spesso nella società di oggi, sei diventato più vulnerabile ai disturbi mentali rispetto alle generazioni precedenti e la colpa di questo è il sovraccarico e lo stress che erode la psiche.

Si dice che la depressione sia la malattia del secolo, influisce seriamente sul tuo benessere e a volte può portare al suicidio; quindi è importante sapere i segni che ti permettono di riconoscerla.

Contrariamente alle aspettative, la depressione può assumere forme sottili; da qui le sue incertezze e la sua negazione. Ecco come appare la depressione funzionale e come possiamo gestirla correttamente:

Profonda tristezza, mancanza di energia, isolamento ed evitamento di attività piacevoli sono spesso poste al limite quando si tratta di identificare la depressione e, di conseguenza, poche persone sono veramente consapevoli di quando insorge una forma lieve di depressione. Inoltre, anche se la persona è consapevole che qualcosa non va nel modo in cui si sente e lavora, spesso tenderà a non subirne la sofferenza e la biasimerà per lo stress quotidiano, la fatica accumulata, o ignorerà i sintomi sotto il pretesto che “non può succedere a me”.

La depressione funzionale si riferisce a forme lievi di depressione e include sintomi meno debilitanti, ma certamente influenza e altera la vita della persona, che spesso non sa nemmeno che sta vivendo. La sensazione che tutto sia duro e difficile, la mancanza di motivazione, la prospettiva pessimistica sul futuro e sul presente, la tendenza all’isolamento o alla fatica, tutto nascosto sotto la maschera del sorriso e dell’atteggiamento che dice che tutto è ok.

Le persone con depressione funzionale possono prestare attenzione al loro aspetto, possono sorridere, adattarsi alle sfide sul posto di lavoro e persino esibirsi in alcune situazioni, lasciando sullo sfondo la sensazione di isolamento e insensatezza, mancanza di piani e la motivazione nella vita personale.

In questo senso, il rischio di complicanze in caso di depressione funzionale è elevato, perché nessuno, tranne la persona in questione, sa davvero quali emozioni e pensieri ci sono effettivamente dentro. Essa può essere vissuta come uno stato di sopravvivenza e non una gioia di vivere; la persona in questione sente di stare piuttosto affrontando la vita e non di godersela. In altre parole, se vivi in ​​un momento in cui è difficile godere delle cose buone che ti accadono, quando hai poca energia per le attività che svolgi attualmente e se metti in dubbio le tue capacità, abilità, e anche il tuo futuro, puoi scoprire che ci sono modi in cui puoi aiutarti.

Ecco come puoi farlo: osserva il tuo corpo e cerca, per quanto possibile, di mangiare correttamente e fare attività fisica; considera l’eventuale tendenza all’autoisolamento e vedi se è necessario limitare le relazioni che hai attualmente. Mantieni gli amici vicini e comunica loro, fino al punto dove ti senti a tuo agio, su come ti senti; se necessario, puoi dire loro che ti senti stanco, triste o che hai un periodo difficile.

Non isolarti. Quando siamo depressi, quando la tristezza non finisce, tendiamo a cercare un angolo di solitudine in cui tenergli compagnia; a volte abbiamo persino la sensazione che ciò ci aiuti, l’isolamento è nostro amico ed è necessario, anche se ci sono momenti in cui abbiamo bisogno di stare con noi stessi, ma come in ogni situazione, ciò che è troppo è dannoso. Ritirarsi da soli in periodi di depressione ha spesso un effetto indesiderato: la depressione ci ripete nella nostra mente, come un critico, tutte le cose sbagliate per le quali non siamo valorosi o per le quali non meritiamo ciò che ci sta accadendo. Per quanto possa sembrare difficile, lascia che i tuoi cari ti siano vicini, cerca compagnia e soprattutto esci di casa; una passeggiata all’aria aperta, anche da soli, ha un effetto benefico sulla tua psiche. Permetti ad amici e parenti di ascoltarti e soprattutto di darti un feedback positivo su di te; nei momenti di depressione tendiamo a dimenticare quanto valiamo.

Nel caso in cui consideri che nessuno intorno a te ti sia vicino, in modo da confessarti, scrivi i pensieri e i sentimenti su carta; cerca di creare un diario in cui annotare i tuoi pensieri ogni giorno. Esistono molti altri modi di espressione, come il disegno, la pittura, la musica, la danza o la fotografia; scegli tra queste le attività che ritieni possano aiutarti ad esprimerti più facilmente e per le quali hai un’inclinazione, potresti scoprire che un’attività ti porta emozioni positive.

Un altro modo per superare la depressione è trovare un hobby o un’attività che ti piace fare e che è l’ideale per metterti in contatto con altre persone; la mancanza di occupazione dà libero sfogo ai pensieri e, quando sono per lo più negativi, approfondisce la nostra tristezza. Praticare uno sport o un hobby sarebbe l’attività ideale per distrarti dai pensieri negativi.

Se non ti identifichi con nessuna delle attività, puoi provare cose più semplici come pulire casa, mettere in ordine i vestiti o leggere; qualsiasi attività ti aiuta a mantenere la tua mente occupata con qualcos’altro, allontanandoti dalla fonte che genera la tua tristezza.

Credi in te stesso/a. Hai certamente attraversato altri momenti di depressione, sai che non durerà indefinitamente, ma sai anche che dovresti concederti tempo e pazienza; non ti sentirai meglio dall’oggi al domani e non esiste una formula magica con la quale puoi saltare le tappe. È un buon momento per trattarti come tratteresti il tuo migliore amico; fai un esercizio fisico e incoraggiati dì cose carine e abbi fede che supererai questo momento. Anche se ora il dolore sembra difficile da sopportare, col tempo guarderai indietro con distacco.

Mantieni la tua attenzione sulle proporzioni. Osserva quante ore lavori, quante ne dormi, quanto tendi a mangiare, quanto cambia la tua routine quotidiana; se noti cambiamenti importanti che resistono ai tuoi sforzi di intervento e che influenzano negativamente la tua vita, consulta uno specialista. Informati da una fonte affidabile e consulta uno specialista se ritieni di aver bisogno di aiuto, sia che tu ti stia avvicinando a una persona che tu hai identificato o richiedi una raccomandazione da un amico o un medico, è importante ricevere supporto specializzato, su misura per le tue esigenze in questo periodo.

La psicoterapia è efficace non solo nel trattamento della depressione, ma anche nella prevenzione di ulteriori complicazioni.

La depressione non è una condizione dell’età adulta, anche i bambini possono sperimentarla. Le statistiche indicano che l’età di insorgenza della malattia è diminuita; problemi a scuola, la partenza di un genitore all’estero, i conflitti familiari, la mancanza di attenzione da parte dei genitori, il loro divorzio e il rifiuto dei compagni di classe possono portare i bambini a motivi di caduta psichica. Se non trattata, la depressione può causare seri problemi di comunicazione e integrazione e gli adolescenti possono avere tentativi di suicidio.

La tristezza è visibile nei bambini principalmente attraverso la mancanza della voglia di giocare e l’isolamento.

Molti di noi hanno affrontato e affrontano la depressione, sia transitoria che stagionale, portando malinconia, tristezza o qualcosa di più profondo. Nei casi più gravi si consiglia di chiamare uno specialista, in altri casi possiamo darci una mano per uscire dalla depressione.

La depressione può essere associata a varie malattie croniche, come il diabete, le malattie cardiovascolari e persino il cancro, sia in forme lievi che moderate e in casi gravi di depressione si raccomanda la psicoterapia.

La psicoterapia è raccomandata anche dopo la nascita in caso di depressione post-partum e non sono necessari farmaci; puoi anche applicare la psicoterapia ai bambini o agli anziani. Può essere applicato indipendentemente dall’età del paziente e dalla gravità della depressione.

Ecco 10 gravi malattie che possono essere causate dalla depressione:

  • Disturbi mentali: quando una persona è stressata è sempre più difficile che si concentri. Questa condizione porta a una depressione atipica, passività, aumento della fatica, mancanza di interesse anche per le cose e le persone che ama, destabilizzazione emotiva, ritiro dal circolo delle conoscenze, perdita di peso. La depressione non trattata può causare altri disturbi come attacco di panico, delirio, autolesionismo, dipendenza da alcol e droghe; è una reazione a catena.
  • Malattie dell’apparato digerente: la secrezione di cortisolo è elevata in una persona depressa, il che provoca un aumento dell’appetito e aumento di peso. Questa condizione può portare ad un aumento dell’acido gastrico, che porta a ulcere, litiasi biliare, crisi biliari, costipazione o diarrea.
  • Malattie cardiovascolari: sono inevitabili conseguenze di stress e depressione. Lo squilibrio mentale ed emotivo influenza l’attività del cuore e dei vasi sanguigni, che può portare a una bassa quantità di ossigeno ai tessuti, a un aumento del battito cardiaco, all’ipertensione, all’angina e persino a un infarto.
  • Emicrania: depressione, stress e nervosismo causano emicranie non trattate che portano a stanchezza, ansia, vertigini, che possono causare uno squilibrio dei movimenti e di pensiero.
  • Malattie della pelle: la pelle risente direttamente la depressione. Il 60% dei casi di psoriasis vitiligo, orticaria, eczema, dermatite o acne, si verificano dopo episodi di stress cronico o depressione.
  • Cancro: l’incidenza del cancro al seno, ad esempio, è molto più elevata tra le donne che vivono o lavorano in un ambiente stressante o inquinante. La depressione indebolisce il sistema immunitario e provoca la moltiplicazione delle cellule tumorali.
  • Malattie del sistema riproduttivo: l’equilibrio ormonale viene annullato negli episodi di stress e gli organi sessuali soffrono direttamente. I risultati sono allarmanti, diminuisce la quantità di ormoni sessuali, avvengono disturbi mestruali, diminuisce la libido, diminuisce la qualità dello sperma, porta alla mancanza di erezione, eiaculazione precoce e persino infertilità.
  • Diabete: se la madre è depressa, il feto è soggetto al diabete durante la vita intrauterina e il modo in cui viene attivato dipende dallo stile di vita e dalla cura della propria persona.
  • Malattie allergiche: le allergie possono essere scatenate in qualsiasi momento e soprattutto nelle persone depresse, agitate all’interno con uno stile di vita malsano. Dopo un lungo periodo di tempo in cui il corpo soffre di stress cronico e depressione, le cellule nervose possono essere distrutte; le conseguenze possono essere la perdita di buonsenso, giudizio e memoria.
  • La depressione è una malattia mentale in crescita a livello globale. Secondo le statistiche dell’Organizzazione mondiale della sanità, circa il 5% della popolazione mondiale soffre di depressione.

Questo è un argomento molto delicato ed è stato scritto soltanto con lo scopo di sensibilizzare il lettore e non come soluzione per curare. Tutto quello che ho esposto in questo articolo è basato sulle ricerche che ho fatto, sulla lettura e studio di qualche libro di psicologia; non sono un esperto in questo campo, ma ho voluto aprire questo argomento per far capire quanto sia importante conoscere qualche informazione riguardo questo argomento, in modo tale da aiutare te stesso o chi secondo te ne ha bisogno, naturalmente rivolgendoti a uno specialista.

Sono contento di averti accompagnato fino a questo punto della lettura, ci vediamo nel prossimo articolo per “il miglioramento del tuo stile di vita”.

Ti auguro una buona giornata piena di felicità e amore.

Teodor Tabarcea

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.