Anatomia generale

In questo mio articolo scriverò sulla scienza dell’anatomia e sulla sua storia. Ho deciso di trattare questo argomento perché credo che essa sia fondamentale.

Da Riccardo Damiani

In questo mio articolo scriverò sulla scienza dell’anatomia e sulla sua storia. Ho deciso di trattare questo argomento perché credo che essa sia fondamentale, sia nel mondo della medicina, sia nel mondo dello sport, dove i professionisti sono riusciti ad ottenere sempre più risultati conoscendo il proprio corpo. Per riuscire a dare il giusto valore a questo argomento vorrei partire da come tutto ciò è nato e come negli anni si è sviluppato. I primi esperimenti di anatomia nascono in Grecia, tra i più famosi ci sono quelli di Galeno (nato 129 D.C/ Morto 201 circa) che praticava i propri studi su scimmie o maiali. Nonostante ciò, l’anatomia moderna nascerà molto più avanti all’incirca nel XIII secolo nell’Italia medievale e rinascimentale. Nelle prime università si è iniziato a praticare la dissezione sui cadaveri, in origine si praticava solo per accertare le cause di una dubbia morte, in seguito venne utilizzata anche a scopo didattico in modo da insegnare ai posteri e trasmettere le conoscenze e le scoperte fatte. In questo periodo storico, anche la chiesa che aveva un grande potere, comincia ad interessarsi all’argomento, infatti lasciò sviluppare le università e non si contrappose alla dissezione ed altre pratiche di anatomia. Gli anatomisti nonostante il permesso ecclesiale dovettero però seguire regole ben precise come ad esempio: -utilizzare per lo più cadaveri di condannati a morte o di forestieri, perché la mancanza di rispetto del defunto fosse praticata solo ad alcune categorie di persone -Evitare tecniche di dissezione utilizzate in passato in quanto ritenute troppo feroci. Nel corso della storia gli anatomisti non hanno avuto sempre vita facile, infatti nel corso della storia hanno avuto anche critiche da parte degli storici e da medici però nonostante ciò l’anatomia è riuscita ad arrivare a livelli molto avanzati ai nostri giorni. Nel XXI secolo lo studio dell’anatomia umana insieme a nuove tecnologie ha permesso di curare malattie e comprendere il loro sviluppo. Nella società moderna lo studio del corpo umano oltre ad essere fondamentale nel campo della medicina sta diventando sempre più importante anche nel mondo dello sport e del fitness. Al giorno d’oggi è diventato sempre più importante saper programmare l’allenamento in base all’anatomia umana. Ritengo anche io che conoscere il corpo umano nella sua interezza sia fondamentale soprattutto per il mio percorso di studente in osteopatia e atleta. Il mio corso di studio ha organizzato un’esperienza nella università friendrich-alexander ad Erlangen dove parteciperò ad una esperienza su cadavere che sicuramente arricchirà la mia conoscenza. I professionisti otre a considerare il livello prestazionale e fisico del soggetto di cui si occupa, è fondamentale che egli conosca nel dettaglio il corpo umano, in modo da saper sfruttare al massimo le potenzialità della persona; perciò deve conoscere per ogni esercizio le parti del corpo coinvolte e i movimenti che esse fanno durante la pratica in modo da evitare stress fisici o infortuni. Al giorno d’oggi in Italia c’è un’ampia scelta di professionisti che riescono a far ottenere risultati, ottenendo vere e proprie trasformazioni. Io da atleta prima di decidere di iniziare un nuovo percorso con dei professionisti mi sono assicurato che chi doveva allenare il mio corpo fosse un personal trainer capace di darmi benefici garantendomi obbiettivi duraturi nel tempo. Per questo sono entrato nel mondo di IMPTRAINER.

Shopping Basket