Judo come difesa personale

Ho già preso in analisi il pugilato come disciplina di autodifesa. Oggi voglio parlare di qualcosa di completamente diverso, il Judo.

Ho già preso in analisi il pugilato come disciplina di autodifesa.

Oggi voglio parlare di qualcosa di completamente diverso, il Judo.

Il Judo è un’arte marziale giapponese che, a livello sportivo, lavora su squilibri, proiezioni e lotta corpo a corpo.

Letteralmente JUDO significa “via della cedevolezza”.

Questo nome rende molto bene l’idea di come una sapiente gestione del proprio corpo e delle forze in gioco, durante lo scontro, possano essere usate come punti forti.

Tecniche del judo.

Questa stupenda arte marziale prevede l’utilizzo di moltissime tecniche diverse per controllare o neutralizzare l’avversario, queste le principali tipologie:

  • Proiezioni
  • Strangolamenti
  • Leve articolari
  • Squilibri
  • Tecniche di blocco e controllo

Le proiezioni sono le tecniche che ci permettono di atterrare l’avversario, ce ne sono di diversi tipi in base al punto del corpo che andiamo ad utilizzare come fulcro per destabilizzare il nemico.

Queste vengono divise in:

  • Proiezioni d’anca 
  • Proiezioni di gamba
  • Tecniche di mano e spalla
  • Tecniche di sacrificio (che utilizzano il proprio peso per muovere l’avversario)

Le leve articolari causano l’impossibilità di muovere un determinato arto permettendo di controllare chi ne è vittima.

Gli squilibri permettono di destabilizzare senza tecniche troppo “invasive” il nemico.

Le tecniche di blocco e controllo evitano che chi le subisce possa tentare di reagire e continuare a lottare.

Il judo come difesa personale.

A mio parere il Judo riesce a regalare, alla vittima, qualche chance in più di sopravvivenza rispetto ad altri sport da combattimento.

Questo perchè il controllo dell’avversario quando si è corpo a corpo e la capacità di gestire il peso dell’avversario sono cose essenziali, soprattutto quando c’è una grande differenza di corporatura.

La possibilità di divincolarsi dall’aggressore, di farlo cadere o addirittura di bloccarlo e renderlo inoffensivo, possono regalare alla vittima attimi preziosi, per poter ricevere aiuto o per scappare.

Detto questo non voglio assolutamente illudere i praticanti di questa disciplina di poter essere invincibili o di potersi sentire al sicuro sempre e comunque, perché purtroppo la strada è piena di incognite e non sappiamo mai chi ci troviamo di fronte.

Ma comunque ritengo che praticare uno sport come il judo possa tornare sempre utile.

Ciao.

Shopping Basket