Con che cosa assomigliano la frutta e le piante? Con gli organi che essi guariscono

La natura dà un significato a tutto ciò che ha creato, per mostrarci come possiamo usarla al meglio.

Da Teodor Tabarcea 

La natura dà un significato a tutto ciò che ha creato, per mostrarci come possiamo usarla al meglio. Inoltre, il legame tra la forma del cibo e degli organi è stato chiaramente dimostrato dalla scienza moderna, che ha dimostrato che le piante e gli alimenti possono davvero influenzare gli organi a cui assomigliano.

Lascia che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo, dice Ippocrate, il padre della medicina. Le piante sono state create in modo tale da assomigliare agli organi del corpo umano e contenere tutto ciò di cui hanno bisogno per il corretto funzionamento, quindi ogni organo del corpo corrisponde a un alimento che non solo porta benefici, ma gli assomiglia molto.

Osservando da vicino il vantaggio di diversi alimenti, in termini di salute, la loro forma, così come quella degli organi che guariscono, sembra che molti alimenti e organi siano estremamente simili; in altre parole, la natura ci offre la guarigione attraverso la frutta e la verdura che ci fornisce e, come indicazione, la natura ci offre la forma o il colore degli organi che guariscono. Per coincidenza o no, è essenziale sfruttare questo aspetto per prendersi cura del tuo corpo e della tua salute.

Se non fai affidamento a uno specialista che ti possa guidare in ciò che è buono da mangiare, quando hai una certa condizione, è sufficiente creare delle connessioni visive per capire cosa dovresti mangiare.

Noci: le scanalature e le pieghe delle noci assomigliano al cervello, sono persino divise in due e riflettono l’emisfero destro e l’emisfero sinistro del cervello umano. Oltre a questa somiglianza, gli scienziati hanno dimostrato che le noci possono essere utili per questo organo perché sono ricche di omega 3, un acido grasso essenziale che stimola la funzione cerebrale.

Carote: taglia una carota trasversalmente e sembrerà un occhio. Le carote sono piene di vitamine e antiossidanti, come il beta carotene, che riduce il rischio di degenerazione dei muscoli oculari e della macula, la principale causa di perdita della vista negli anziani; le carote aiutano a ridurre il rischio di sviluppare cataratta e queste verdure contengono anche vitamina A, che è essenziale per mantenere gli occhi sani.

Sedano: il lungo gambo di sedano ricorda le ossa del corpo umano. È un alimento benefico per la resistenza ossea; il sedano è una forte fonte di silicio, che fa parte della struttura molecolare che dà forza alle ossa. Un’altra coincidenza, le ossa contengono anche il 23% di sodio e il sedano pure; se la tua alimentazione non contiene sodio e il tuo corpo lo richiede per mantenere una buona salute delle ossa, questa verdura può aiutarti.

Pomodori: se tagli un pomodoro a metà noterai alcune cavità che sembrano la struttura di un cuore. Il pomodoro contiene un prodotto chimico, un antiossidante, chiamato licopene, che riduce il rischio di malattie cardiache e molte forme di cancro; grazie al suo alto contenuto di potassio e ferro, il pomodoro è un forte alleato per scongiurare le malattie cardiache.

Avocado: con la sua forma convessa e la presenza di un seme ovale al centro, l’avocado si sovrappone stranamente alla sagoma di una donna incinta. I ginecologi raccomandano di mangiare avocado durante la gravidanza, perché questo frutto ti aiuta a mantenere una miglior salute della cervice uterina, inoltre questo frutto è in grado di combattere gli squilibri ormonali. Un’altra coincidenza, il frutto dell’avocado ha bisogno di 9 mesi per raggiungere la maturità, a partire dal fiore al frutto; mangiando l’avocado durante la gravidanza sarai sicura che ti riprenderai rapidamente dopo la nascita, eliminando il grasso in eccesso dopo la gravidanza. Questo frutto è utile anche se non sei incinta perché se lo mangi una volta alla settimana, previene malattie come il cancro della cervice uterina o ovarico. L’avocado è una fonte di acido folico, riduce il rischio di displasia cervicale, una condizione pre-tumorale.

Funghi Champignon: se tagli un fungo in due noterai la sua forma, cioè che assomiglia all’orecchio umano; La carenza di vitamina D può causare problemi all’udito. I funghi sono uno degli alimenti rari che contengono vitamina D; questa vitamina è particolarmente importante per la salute degli ossicini dell’orecchio, le ossa più piccole nell’orecchio che trasmettono il suono al cervello. Per alleviare i problemi di udito si consiglia di mangiare, almeno una volta alla settimana, funghi o cibi ricchi di vitamina D.

Fichi: se dividi un fico in due parti noterai la forma dei semi che sembrano spermatozoi, inoltre alcuni studi hanno dimostrato che i semi di fico migliorano la mobilità e il numero di spermatozoi e lotta contro la sterilità maschile.

Pompelmo e Arancia: tagliando questi frutti in due parti noterai che l’interno del pompelmo e dell’arancia ricordano le ghiandole mammarie della donna. In realtà sono utili per la salute e il movimento della linfa nelle ghiandole mammarie; la somiglianza tra agrumi e seno può essere ancora una coincidenza. Il pompelmo contiene sostanze chiamate limonoidi, che sembrerebbero inibire la crescita delle cellule tumorali. Questi agrumi migliorano il sistema linfatico del seno per aiutarli a liberarsi delle tossine e per prevenire lo sviluppo del carcinoma mammario.

Uva: i polmoni sono costituiti da rami che partono da una via aerea principale, la trachea, che termina in minuscoli grappoli di tessuto chiamati alveoli polmonari. Queste strutture a forma di uva permettono all’ossigeno di passare dai polmoni al sangue; un’alimentazione ricca di frutta come l’uva potrebbe ridurre il rischio di cancro ai polmoni e di enfisema polmonare. L’uva contiene anche una sostanza chiamata proantocianidine, che ha dimostrato di ridurre la gravità dell’asma indotta da allergie.

Mandorle: la forma di una mandorla ricorda l’occhio umano. Fanno bene alla salute degli occhi; le mandorle contengono una vitamina essenziale per una pelle sana, la vitamina E, che è benefica per i capelli e gli occhi. È una fonte di grassi monoinsaturi e contribuisce a ridurre il contenuto di colesterolo; le mandorle contengono anche selenio, un potente antiossidante che riduce il processo di invecchiamento. Se metti una manciata di mandorle nella tua alimentazione quotidiana, queste ti aiutano anche a ridurre le occhiaie e il gonfiore agli occhi e stimolano anche l’acuità visiva.

Zenzero: la radice di zenzero ricorda lo stomaco, quindi è interessante notare che uno dei maggiori benefici dello zenzero è facilitare la digestione. I cinesi lo usano da oltre 2000 anni per alleviare i dolori di stomaco e ridurre la nausea, quindi questa pianta è un rimedio popolare per vari disturbi.

Cetriolo e Asparagi: hanno la forma e le dimensioni dell’organo sessuale maschile. Queste verdure sono note per stimolare la funzione di questo organo.

Papaya: tagliato trasversalmente ricorda molto bene l’intestino, sia nel colore che nella forma. La papaya aiuta a purificare il colon e consente al sistema digestivo di funzionare correttamente.

Fragole: la forma delle fragole può assomigliare ai denti. Non solo imbiancano i denti, ma aiutano anche a mantenere i denti forti e sani, comprese le gengive.

Olive: corrispondono alle ovaie della donna, avendo dimostrato la loro efficacia nel prevenire il cancro della cervice e nell’equilibrare gli ormoni sessuali femminili.

Cipolle: le cipolle assomigliano alle cellule del corpo. Oggi la ricerca ha dimostrato che le cipolle aiutano a purificare tutte le cellule; questo ortaggio produce lacrime che lavano via gli strati epiteliali degli occhi.

Fagioli: i fagioli assomigliano ai reni. Ecco perché questi legumi aiutano a mantenere la funzionalità renale a un livello normale.

Broccoli: i piccoli punti verdi dei broccoli assomigliano a centinaia di cellule tumorali. Studi recenti hanno dimostrato che una porzione di broccoli consumati settimanalmente è sufficiente per ridurre il rischio di cancro alla prostata.

Banana: sfrutta appieno i benefici di una banana, che ha la forma di un sorriso perché questo frutto contiene una proteina chiamata triptofano, che si trasforma in un neurotrasmettitore chimico, chiamato serotonina associato alla fonte di gioia e benessere.

Ginseng: in Cina, la radice di ginseng è anche chiamata pianta umana perché ricorda la forma umana. È noto perché è ottimo per prevenire l’invecchiamento, combattere lo stress e il benessere di tutto il corpo.

Verza: molto simile alle meningi cerebrali che coprono il cervello. Ha proprietà drenanti e detergenti molto importanti e potrebbe essere usato in caso di meningite.

Aglio: molto simile al dente e in sezione con l’osso umano. Ovviamente aiuta con le infezioni dentali perché ha un potere antibiotico molto elevato.

Melograno: ha la forma del seno. Ha proprietà antiossidanti, vitaminizzanti e fluidificanti del sangue e può essere utilizzato con successo dalle donne per mantenere la salute. Si parla sempre più dell’uso del succo di melograno nel trattamento del cancro.

Steli di rabarbaro: sono simili alla forma delle ossa. Allo stesso tempo contengono composti di silicio e vitamina D, contribuendo a mantenere la mineralizzazione ossea.

Le somiglianze che danno una corrispondenza terapeutica non si riferiscono solo alla forma della pianta o del cibo, ma anche a una quantità che la pianta ha e che è necessaria per l’organo malato.

Oggi hai capito che la salute va vista con una prospettiva diversa a quella che ci mostrano in giro, ti sei reso conto che la natura anche in questo caso comunica con te. Mi ha fatto piacere leggere e imparare insieme a te cose nuove in questo articolo, ci vediamo al prossimo appuntamento per il “miglioramento del tuo stile di vita”.

Ti auguro una buona giornata!

Dott. Teodor Tabarcea

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.