Perchè praticare sport da combattimento

In un momento in cui la violenza prende molte forme diverse, tutto quello che ci ricorda anche lontanamente qualcosa di violento viene denigrato.

In un momento in cui la violenza prende molte forme diverse, tutto quello che ci ricorda anche lontanamente qualcosa di violento viene denigrato.

“Gli sport da combattimento e le arti marziali sono violenti!”

Questa la classica frase di molti.

Ma la verità è molto distante da questo pensiero.

La violenza interviene nel momento in cui non ci sono delle regole che dicono fin dove si può arrivare.

Inoltre bisogna ricordarsi che qualsiasi atleta che decide di mettersi alla prova in una competizione, è sicuramente preparato fisicamente e tecnicamente e conscio di quello che deve affrontare.

Senza tralasciare il fatto che alle competizioni si arriva solo dopo attentissime visite mediche per scongiurare pericoli vari.

Allora perchè demonizzare così queste discipline?

Perchè si ha l’abitudine di parlare di ciò che non si conosce, giudicando senza nemmeno aver avuto l’umiltà di tastare con mano.

Personalmente credo ci sia molta più violenza in uno sport come il calcio, in cui non dovrebbe esserci contatto ma, immancabilmente, si arriva ad interventi molto scorretti.

Le arti marziali e gli sport da combattimento hanno regole molto rigide perchè ne va della salute degli atleti, per questo ritengo siano ottimi sport per chi ha bisogno di un po’ di disciplina.

Grazie a questo si riesce a lavorare sul rispetto verso se stessi e verso gli altri. Durante la competizione gli atleti si colpiscono e cercano di vincere con forza e astuzia l’avversario, ma appena dopo spesso si abbracciano come amici di vecchia data.

Si possono capire molte cose, ad esempio che se vogliamo possiamo anche farcela da soli, che non abbiamo bisogno per forza degli altri.

Altra lezione molto importante è che non bisogna sottovalutare mai nessuno e che si ha sempre da imparare, anche dall’ultimo arrivato.

Nella società odierna si tende a dare tutto per scontato ma quando ci si misura su un tatami o un ring non si può fare questo errore, perchè le variabili in gioco sono veramente troppe.

Riassumendo, i buoni motivi per praticare arti marziali e sport da combattimento sono parecchi, molti di più di quelli che si pensa.

Ovviamente è molto importante affrontare il percorso con estrema umiltà e con voglia di imparare, così facendo si potrà cambiare in meglio sia dentro che fuori.

Ciao

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.