Il Gioco del Tennis

In questo articolo parleremo di sport e nello specifico del Tennis. La disciplina sportiva del Tenn­is è una attività motoria che combina potenza e precisione.

Da Andrea Apruzzese

In questo articolo parleremo di sport e nello specifico del Tennis.
La disciplina sportiva del Tenn­is è una attività motoria che combina potenza e precisione del colpire la palla abbinate a rapidi cambi di direzione seguiti da capacità di stabilizzazione e modulazione con movimenti di accelerazione e decelerazione. Naturalmente alla base di una buona capacità di gioco c’è l’allenamento specifico del Tennis ma come qualsiasi altro sport, è molto importante compensare e completare l’allenamento con una buona preparazione fisica.
Anche nel Tennis, i tre fondamentali su cui bisogna sempre focalizzarsi nella preparazione atletica sono:
• Mobilità articolare (in particolare delle anche e del cingolo scapolare)
• Capacità coordinative (generali e speciali)
• Capacità condizionali (forza, velocità, resistenza)
In questo Sport gioca un ruolo chiave sia la coordinazione che la condizione fisica in quanto, bisogna combinare la capacità nell’eseguire dei gesti tecnici con il saper affrontare situazioni di stress e affaticamento essendo pronti a dover reagire in breve tempo alla situazione di gioco per poter colpire al meglio la palla con la racchetta rinviandola nel campo avversario. Quindi esser capaci di fronteggiare le azioni di gioco ad alta velocità con lucidità e senza affanno rappresenta la base per esser competitivi e divertirsi anche in caso di pratica amatoriale.
Infatti anche nella pratica tra principianti è assolutamente necessario migliorare la prestazione della forma fisica generale.
Senza l’allenamento fisico, il neo-tennista non solo può dimenticarsi di raggiungere dei traguardi sportivi buoni, ma si espone a un rischio maggiore d’infortuni e distorsioni.
“Una preparazione atletica svolta correttamente aiuta sia allo sviluppo delle capacità fisiche di una persona, sia ad aumentarne la resistenza, ma anche e soprattutto a ridurre le probabilità di infortunio.”
Ruolo della preparazione atletica del tennista ha dunque come obiettivo quello di:
• rafforzare la salute dell’atleta;
• garantire uno sviluppo fisico armonioso;
• crea la base necessaria per uno sforzo fisico intenso così tipico delle partite a tennis, che uniscono l’esplosività alla resistenza;
• prevenire infortuni articolari e muscolari.
Il Tennis è uno “sport di situazione” e questa sua caratteristica determina che, nella sua pratica, l’intensità e la rapidità di gioco non sono controllabili, in quanto dipendo da come si riceve la palla e dalla situazione di gioco, e quindi un aspetto che non bisogna mai trascurare nella prevenzione degli infortuni è il riscaldamento.
Esso deve sempre presentare una prima parte generica in cui si punta a migliorare l’afflusso del sangue ai muscoli e ad innalzare la temperatura corporea con corsa lenta, riscaldamento generico articolare, e una seconda parte in cui ci si concentra in movimenti tipici del tennis: spostamenti laterali, piccoli scatti, circonduzioni veloci soprattutto del braccio con cui si utilizza la racchetta.
Buona abitudine tra le due fasi del riscaldamento proporre degli esercizi di mobilità e stretching per raggiungere gradualmente i vari range di movimento, che l’organismo può andar incontro durante una partita, senza rischi.
Riguardo gli obiettivi della fase centrale della preparazione atletica del Tennis, è di fondamentale importanza proporre allenamenti che combinano aspetti tecnici con quelli condizionali per supportare al meglio le qualità tecniche dell’atleta.
Le esercitazioni “a secco” costruiscono certamente un valido modello metabolico ma non contribuiscono a riprodurre fedelmente le marcate sollecitazioni specifiche che il tennista deve sostenere, in relazione ai compiti tattici e strategici, da svolgere in ogni istante del match.
Quindi ad esempio per un lavoro sulla rapidità con l’ausilio della palla, si possono eseguire degli scatti in direzione della palla lanciata, o eseguire delle ripetute a diverse distanze nel proprio lato di gioco per simulare le varianti di scatti che si fanno durante la partita.
Per la resistenza si può lavorare sulla corsa, sui salti ( anche con la corda), su esercizi coordinative in quanto questa capacità è l’unica che può essere sollecitata a secco.
E infine riguardo la forza, la cosa fondamentale per un tennista è esprimere la massima forza in brevissimi momenti, sia per raggiungere la palla sia per colpirla con la racchetta, quindi fondamentale è eseguire esercizi in cui si trasformi la forza massima in forza veloce, come ad esempio eseguire due/tre Squat con un carico e poi eseguire uno scatto verso la palla per colpirla.
Un ultimo aspetto da non rilasciare è l’armonia del corpo, soprattutto degli arti superiori, essendo questo uno sport che da specialità di gioco solo al proprio arto dominante, per non creare squilibri fisici è fondamentale un lavoro compensativo sull’altro braccio.
Saluti
Andrea Apruzzese

Shopping Basket

CI STAI GIÀ LASCIANDO?

TI OFFRIAMO UNO
SCONTO DEL 10%​

Solamente per oggi ti offriamo un codice di sconto del 10% solo per te!

Copia il codice 10IMPTRAINER e incollalo nella sezione “Have a coupon?” nella pagina dell’acquisto.